1 / 8 prev / next pause play enlarge slideshow

La pioggia battente rende lucide come specchi le tombe, riflettendo le statue sovrastanti.
Specchi imperfetti, perché la trama del granito e l'acqua deformano in continuazione queste presenze, le rendono evanescenti: per un istante si apre un varco nella nebulosità,
e possiamo intravederle mentre guardano, si ritrovano, si abbracciano.
Volti trasfigurati, che non svelano consapevolezze.
Hanno varcato la soglia, e forse camminano, fendendo questa eterea lattiginosità, verso il loro destino.
In questo triste cimitero con la pioggia cadono gocce di un altro luogo, l'ultimo, riflesso nell'acqua tremolante che apre per un attimo visioni di un futuro ignoto.
2 / 8 prev / next pause play enlarge slideshow
3 / 8 prev / next pause play enlarge slideshow
4 / 8 prev / next pause play enlarge slideshow
5 / 8 prev / next pause play enlarge slideshow
6 / 8 prev / next pause play enlarge slideshow
7 / 8 prev / next pause play enlarge slideshow
8 / 8 prev / next pause play enlarge slideshow

Al Di Là

loading