La mia fotografia nasce dal silenzio, da indagini solitarie che sfociano in una espressività lirica e intimista.
L'intento è quello di condurre l'osservatore oltre, alla ricerca di frammenti di armonie segrete e lontane.

In genere seguo liberamente il filo contorto del mio sentire, entro i leggeri confini di una progettualità di ampio respiro: in alcuni progetti l'ambivalenza è esplicita, ma il messaggio sfuma comunque in allusioni dai contorni indefiniti; in altri la ricerca di senso obbliga ad un rallentamento della lettura.

La sezione altri lavori comprende serie fotografiche che hanno avuto uno sviluppo più circoscritto, appunti personali o che uniscono la mia visione al genere documentario.


2012:
"Festival d'auteur et de la montagne", esposizione collettiva nella Svizzera francese;
selezionato al premio Arte-Mondadori;
"Terredilago", esposizione collettiva a Biandronno.

2013:
"Sensazioni, luoghi, presenze": personale allo Spazio Pifferi, a Como;
esposizione a Photissima, Venezia;
"L'erba dalla parte delle radici", mostra con Giada Negri all'OPL di Milano.

2016:
esposizione a MIA Photo Fair, Milano;
personale da Caielli Fine Art, Varese;
pubblicato su "Gente di Fotografia".

2018:
pubblicato il libro "Giacometti".



email

giuspag62@gmail.com

loading